Internet anche dove non arriva l'Adsl

Internet nelle zone "disagiate"

Zone senza adsl
Zone senza adsl
Gli operatori di telecomunicazione investono dove hanno il miglior tornaconto. Nelle zone extraurbane non riescono a far quadrare i conti. Le zone di campagna e montagna sono "disagiate" solo perché manca Internet… (per il resto si sta meglio che in città).

La politica "auspica" la diffusione di Internet anche al di fuori delle città, ma in pratica non ha poteri.

La soluzione: RETENOI ONLUS

ReteNoi nasce nel 2006 con lo scopo di combattere il “digitaldivide”. Grazie ad un sistema di gestione denominato "Abilis" Retenoi riesce a smistare il segnale wireless all'utente finale. L’obiettivo è di offrire un servizio di alta qualità sul territorio.

I primi esperimenti sono stati effettuati sul territorio di Pozzolo (Mn); dopo incoraggianti risultati abbiamo deciso di divulgare tale tecnologia anche nei paesi vicini.

  • Porta Internet dappertutto.
  • Non necessita capitali, ma solo la cooperazione tra i cittadini.
  • Non richiede licenze ministeriali.
  • Non implica alcun impatto ambientale.
  • Produce occupazione tra le aziende locali: i nostri soldi restano da noi!
  • Contribuisce a creare nuove opportunità di lavoro, soprattutto intellettuale.

I protagonisti del progetto:

Collegamento wireless
Collegamento wireless

  • Le associazioni onlus ReteNOI, che permettono ai cittadini di prendere l'iniziativa e creare reti autogestite* perfettamente legittime per navigare in Internet ed anche per telefonare.
  • I tecnici e gli artigiani locali, che assicurano le installazioni delle antenne e la manutenzione della rete.
  • Gli specialisti del networking, operanti a distanza, in teleassistenza.
  • La tecnologia ABILIS (made in Italy) adatta per costruire queste reti wireless.



* Il progetto si basa sulla interconnessione via radio dei soci, che vengono allacciati ad Internet per mezzo di linee ADSL pagate dal'associazione.

L'uso privato:

Abilis
Abilis

  • La Legge riconosce il libero uso di alcune frequenze-radio per "servizi privati": ReteNoi se ne avvantaggia !
  • La condizione di fondo è che i cittadini prendano l'iniziativa: che da utenti diventino protagonisti della rete.
  • ReteNoi organizza i cittadini che interconnettono via radio i propri computer per i loro scopi privati e per la promozione della società.
  • Evitare il "servizio pubblico" significa azzerare gli adempimenti burocraticie mettere l'iniziativa al riparo dalle speculazioni.

Le sinergie:

  • Con l'aiuto degli elettricisti, antennisti ed esperti di PC del posto, i soci della rete possono svolgere un ruolo attivo nella installazione delle antenne, dei cablaggi e degli apparati. In questo modo la rete funziona sempre!
  • Grazie al tele-supporto da parte degli esperti del networking, itecnici locali possono svolgere affidabilmente attività da cui altrimenti sarebbero stati esclusi.
  • L'unione fa la forza e la convenienza!

I benefici per i soci:

Risparmio
Risparmio

  • disporre di Internet "tipo ADSL"sempre attiva, contro una modesta quota mensile.
  • eliminare le linee telecomed i relativi canoni.
  • conservare i propri numeri telefonici: le telefonate si possono fare e ricevere via Internet (gratis) oppure via telefonino (con costo ridottissimo, proporzionale alla durata della comunicazione).
  • partecipare alle scelte tecniche ed amministrative della rete.
  • imparare a servirsi delle nuove tecnologie informatiche, fruendo degli insegnamenti da parte dei consoci più esperti.

Il ruolo del Comune di Valeggio:

Comune di Valeggio

  • E' socio di ReteNoi.
  • Ha gratuitamente reso disponibili i siti adatti alla distribuzione dei segnali.
  • Diffonde l'informazione su ReteNoi.
  • Non ha gettato(o fatto gettare) dalla finestra un sacco di soldi (il contribuente ringrazia!).
  • Si avvale di ReteNoi per collegare i propri siti (Scuole, Biblioteca, Informagiovani,..) riducendo così i propri costi. Quei risparmi possono essere reinvestiti in altre attività utili!

Le informazioni tecniche:

  • I collegamenti "dorsali" e "terminali" a lunga distanza (da 2 a 20km) si fanno con antenne paraboliche tipo TV SAT.
  • I collegamenti a breve distanza (0,1 2Km) si fanno usando antennine a pannello (cm 15x15, vedi foto).
  • I collegamenti locali (10-100m) si fanno via LAN Ethernet) oppure via WLAN WiFi.

I costi:

  • socio "solo Internet": da 18,50 €/mese
  • socio "solo Internet" con ponte-radio dedicato: da 30 a 50 €/mese

Pagate le spese di primo impianto, i costi mensili si riducono perché la associazione non ha scopo di lucro.
Rete Noi Onlus è conveniente anche laddove c'è la ADSL!

Domande frequenti:

Funziona davvero?
Si, funziona! ReteNoi ha già diverse centinaia di associati, da Mantova all'alto lago di Garda.

E' legale?
Si, è legale! Gli associati ottengono dal Ministero delle Comunicazioni una "autorizzazione generale" gratuita.

E' costosa?
No, l'apparecchiatura costa come un telefonino; e la quota mensile di adesione è più economica di una linea ADSL!

E' difficile da usare?
No: configurate le "risorse di rete" del vostro PC e siete subito in linea! in caso di necessità ci sono comunque dei tecnici pronti a soccorrerVi!

Queste onde radio sono pericolose?
Assolutamente no! I segnali sono 100 volte più deboli di quelli emessi da un telefonino, che pure non sono nocivi!

Si possono scaricare musica e film?
In generale no, perché questo utilizzo danneggia gravemente la velocità di navigazione. ReteNoioffre tuttavia dei metodi alternativi per ottenere lo stesso scopo senza provocare danni.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo