Regolamento

Associazione ONLUS “RETENOI”

REGOLAMENTO E CODICE COMPORTAMENTALI

1. con la sottoscrizione della presente richiesta di adesione il sottoscritto si impegna –in caso di accoglimento - a rispettare senza alcuna condizione o eccezione il presente regolamento.

2. la rete radio civica si presenta come un insieme di strade che collegano in vario modo fabbriche, case ed uffici. Come per le strade, al fine di evitare “incidenti” ed “ingorghi”, è necessario che gli utenti seguano un preciso codice di comportamento.

3. L'associazione della rete civica non si assume alcuna responsabilità relativamente al funzionamento della rete, che – parimenti ad Internet - fornisce un servizio „al meglio delle proprie possibilità“. Gli associati, tuttavia, hanno il potere di contribuire alle decisioni relative al potenziamento delle proprie reti.

4. Essendo la rete civica -per definizione- un mezzo privato per collegare i cittadini associati, all'interno della infrastruttura non vengono prese misure atte a tutelare la „privacy“ oppure la sicurezza informatica. Qualora i soci -lo desiderino- devono provvedere alla loro protezione, installando gli opportuni „firewall“.

5. Essendo le frequenze WiFi di uso libero, esiste sempre il rischio di subire interferenze. La protezione si ottiene con l'accorto uso delle antenne e dei canali. Esiste quindi una certa necessità di modificare la impostazione delle antenne e delle apparecchiature. In questi casi, i soci-utenti accettano il temporaneo disservizio ed anzi collaborano al fine di trovare la soluzione migliore e più rapida.

  1. Ciascun socio-utente riceve i segnali da uno o più altri soci. E’ pertanto necessario che il socio –in caso di bisogno-acconsenta ad ospitare ripetitori per fornire i segnali ad uno o più altri soci, su semplice richiesta dell’associazione.
  2. Ciascun socio sede di ripetitori si impegna a mantenere una costante alimentazione alle apparecchiature di uso condiviso (il costo mensile di corrente elettrica è trascurabile (circa un Euro per mese). A titolo di compenso, il socio che ospita ripetitori gode di uno sconto sui contributi associativi.
  3. I contributi per le linee di interconnessione ad Internet e per la manutenzione della rete vanno puntualmente pagati alla associazione. L’associato prende atto del fatto che il servizio sarebbe immediatamente interrotto in caso di mancato versamento dei contributi.
  4. A carico dell’associato sono tutte le opere relative all’installazione e manutenzione delle proprie apparecchiature ed antenne.
  5. Qualora un socio decida di recedere dalla rete civica, deve darne notizia scritta all’associazione con almeno 90 giorni di preavviso, in modo da consentire le necessarie riconfigurazioni della rete.
  6. Al fine di evitare „congestioni“, i soci si impegnano ad astenersi da usi indiscriminati della rete, in particolare: a non scambiare “file” ingombranti, se non a notte fonda. I soci si impegnano altresì ad usare metodi di comunicazione che facciano un uso efficiente delle linee. La rete è attrezzata con strumenti che conteggiano i volumi di dati scambiati da ciascun utente. In caso di abusi (i limiti dell’abuso vengono definiti dalla amministrazione della associazione), il socio viene temporaneamente scollegato.
  7. I soci garantiscono di attenersi, oltre che alle norme di Legge, anche alle regole della pubblica decenza e della civile condotta. Non sono tollerati tentativi di „hackeraggio“, né lo „spam“, né la partecipazione a „catene di santantonio“, qualsiasi ne sia lo scopo (monetario o umanitario) che queste pretendono di avere. In caso di contravvenzione, il direttivo dell’associazione scollega il socio temporaneamente oppure -in caso di recidiva- definitivamente.

Pozzolo li 01/06/2006

Il Presidente Bongiovanni Luigi

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo